Il labrador Nova entra al 10 di Downing Street   

Alessio Pagani | lunedì 7 novembre, 2022

Con l’arrivo della cagnolona e l'interesse per gli animali del nuovo premier Rishi Sunak crescono le speranze per standard più elevati in materia di benessere animale in tutto il Regno Unito. Tra le prime azioni del nuovo governo c’è infatti una legislazione più attenta alla natura.

Cambio della guardia al numero 10 di Downing Street. Con la nomina a primo ministro di Rishi Sunak entra come nuova inquilina anche Nova, la cagnolona di famiglia. Per lei, splendida femmina di labrador retriever di un anno e mezzo, si tratta di un ritorno in zona. La via, infatti, non è un territorio inedito per Nova. Arrivata in casa Sunak nel giugno del 2021 quando il suo proprietario era Cancelliere dello Scacchiere, ha vissuto, infatti, proprio di fronte, al civico 11. E il suo arrivo a casa Sunak sembra essere legato proprio a un incontro tra le figlie del primo ministro, Krisna e Anoushka, con Dilyn, il cane dell’allora premier Boris Johnson. Letteralmente estasiate dal quattrozampe, le bambine hanno iniziato un’opera di convincimento nei confronti del padre, conclusasi pochi mesi dopo con una foto della cagnolina, seduta sulle gambe del futuro leader dei conservatori. Le figlie avevano vinto e Nova è diventata la piccola di famiglia.

Per la cucciolona, quindi, di casa lungo tutta Downing Street, non dovrebbero esserci problemi di ambientamento. Lo dimostra anche lo scatto pubblicato da Sunak, nei giorni scorsi. Una foto in cui si vede Nova camminare insieme con il premier e la moglie Akshata Murty lungo i corridoi dell’abitazione. Più delicata, ma non impossibile, potrebbe rivelarsi la convivenza con il vero padrone della casa: il gatto Larry, che al numero 10 vive ormai da 11 anni, dai tempi di David Cameron. Sarà il tempo a raccontare il loro rapporto, anche se per ora i due mantengono un dignitoso distacco uno dall’altra. Del resto il felino è “conscio” di essere il vero padrone di casa e, con eleganza del tutto british, si limita a sopportare gli inquilini a quattro zampe che, di volta in volta, si presentano alla porta.    

Ma l’interesse per la natura di Sunak non si limita alle coccole e alle passeggiate con Nova. Il nuovo capo del governo inglese ha fatto della tutela degli animali anche un punto chiave del suo programma. Il primo, per essere precisi. Tra le iniziative che ha assicurato di voler prendere ci sono, per esempio, una serie di restrizioni sull’importazione a scopo commerciale di pet, mentre dovrebbe essere vietata l’esportazione di capi di bestiame vivi dal Regno Unito. Nel mirino del nuovo governo, oltre a normative per tutelare meglio gli animali presenti negli zoo, ci sono anche i trofei di caccia di specie in pericolo o minacciate, che saranno considerati illegali. Quella che si profila, quindi, sarà una legislazione più attenta ad ambiente e natura.   

(Foto d’apertura: @rishisunakmp)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche