I cani da pet therapy tornano negli ospedali per stare accanto ai bambini

Alessio Pagani | venerdì 18 novembre, 2022

Dopo due anni lontani dalle corsie, complici le restrizioni legate alla pandemia, i quattro zampe da supporto emotivo di For a Smile Onlus hanno ricominciato a prendersi cura dei pazienti pediatrici.

Sono di nuovo in corsia. Superati due anni lontani dagli ospedali, complici le restrizioni legate alla pandemia, gli angeli custodi a quattro zampe dei bambini malati sono rientrati in missione. I cani dell’associazione For a Smile Onlus sono tornati, infatti, negli ospedali pediatrici italiani con il loro progetto di dog therapy “Basta una zampa”. Le attività sono ripartite dal reparto di Pediatria del San Paolo di Milano e, grazie al sostegno di Elanco Italia, una delle maggiori aziende al mondo attive nel mercato dei medicinali veterinari, toccheranno poi altre realtà del capoluogo lombardo e poi anche Roma e Torino.

«Accade sempre qualcosa di straordinario, quando un bambino vede un amico a quattro zampe che gli corre incontro. Ed è accaduto anche al San Paolo», ha commentato Ludovica Vanni, presidente e socio fondatore di For A Smile Onlus. «La routine della vita ospedaliera all’improvviso cambia, si accende la curiosità e arriva la voglia di scendere dal letto e giocare. La dog therapy aiuta i piccoli pazienti ad aumentare la fiducia in se stessi, riducendo la tensione e migliorando il loro benessere psico-fisico, donando così gioia anche alle loro famiglie». Niente di improvvisato, però, visto che si tratta di attività codificate e portate avanti da binomi, ovvero il cane e il suo conduttore umano, altamente formati. Il progetto di dog therapy, del resto, è iniziato negli ospedali nel 2017 ed è stato poi sospeso a causa della diffusione del Covid. Ma, non appena si è potuto, questi speciali assistenti dotati di zampe e coda sono tornati anche tra i piccoli malati. Concentrandosi soprattutto sull’assistenza ai pazienti pediatrici con disabilità psico-fisiche anche gravi, ospedalizzati o sotto cure mediche. Con l’obiettivo primario di abbassare il livello di stress e di malessere.

Missione resa possibile grazie a un team decisamente importante: l’associazione, infatti, può contare su ben 40 binomi, formati da cagnolini perfettamente educati all’attività con i bambini e coadiutori specializzati negli interventi assistiti con gli animali. «Proprio per questo abbiamo accolto con piacere il dono offertoci da For A Smile Onlus ed Elanco», sottolinea il dottor Giuseppe Banderali, direttore della struttura di Pediatria e Neonatologia, dell’Ospedale San Paolo di Milano. «Abbiamo aperto le porte della nostra struttura a questi speciali cagnolini poiché come pediatra credo molto nella possibilità che hanno i cani, e altri animali domestici, di mettersi in relazione con i pazienti più fragili. In questo momento storico di post covid, di fragilità umana, soprattutto per bambini e anziani, l’intervento con i cani ha proprio la capacità di ridurre situazioni di stress e di ansia emozionale. Loro riescono a entrare in relazione con i pazienti, anche i più complessi, e regalare stimoli positivi».

(Foto: For a Smile Onlus)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche