Galapagos, la tartaruga gigante non è scomparsa

Alessio Pagani | sabato 11 giugno, 2022

Ne resta una, si chiama Fernanda ed è l’ultimo esemplare di Chelonoidis phantasticus, specie che si riteneva ormai estinta da un secolo. Ora vive protetta nel Galapagos National Park Tortoise Center.

Resta almeno un esemplare della tartaruga gigante delle Galapagos che si credeva scomparsa. L’incredibile scoperta è stata fatta dagli scienziati che hanno confrontato il Dna della maxi tartaruga Fernanda, che vive sull’isola Fernandina, con quello dell’unico esemplare finora noto della specie, conservato in un museo e scoperto nel 1906. Per oltre un secolo sono state condotte ricerche per individuarne alti, ma senza alcun esito. La speranza si è accesa nel 2019 quando è stata avvistata Fernanda. La somiglianza tra i due animali aveva già suggerito che ci fosse almeno una parentela ma i test sono andati oltre le più rosee aspettative. Dopo aver sequenziato l’intero genoma è stato confermato che la specie cui appartiene Fernanda è proprio quella della tartaruga gigante Chelonoidis phantasticus. Un tipo di tartaruga che si è guadagnata l’appellativo di “fantastica” per la straordinaria forma dei gusci dei maschi. La notizia è arrivata dallo studio pubblicato sulla rivista “Communications Biology” dai ricercatori dell’Università di Princeton insieme alla biologa italiana Adalgisa Caccone dell’Università di Yale.

La tartaruga Fernanda vive oggi protetta nel Galapagos National Park Tortoise Center: si stima che abbia di gran lunga superato il mezzo secolo di vita, ma ha dimensioni piuttosto contenute rispetto a quelle comuni della sue specie, probabilmente perché la sua crescita è stata frenata dalla scarsa vegetazione. «Fernanda è sia un simbolo di speranza, sia un invito all’azione per la conservazione nelle Galapagos», sottolineano dal Galapagos Conservancy, l’ente che si occupa della protezione di flora e fauna presenti su queste isole uniche. «La sua semplice esistenza dopo oltre 100 anni di presunta estinzione è incredibile. E indipendentemente dal fatto che Fernanda rappresenti o meno la “fine” della sua specie, questa è una scoperta entusiasmante che fa sperare che anche altri animali di cui non si hanno notizie da tempo possano ancora sopravvivere».

(Foto: Xavier Castro/Galápagos Conservancy)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche