Fiocco a strisce bianco-nere allo zoo di Falconara

Alessio Pagani | sabato 10 settembre, 2022

È festa per la nascita di un cucciolo di zebra. Il nome verrà scelto non appena si saprà il sesso e sarà legato a quello di un campione dello sport.

Nuovo lieto evento al Parco Zoo Falconara in un anno particolarmente ricco di nascite e contrassegnato dal ritorno alla normalità dopo il periodo di emergenza Covid. Nei giorni scorsi è venuto alla luce un cucciolo di zebra. Un altro momento di gioia per il giardino zoologico marchigiano, fiore all’occhiello del turismo regionale e centro didattico – scientifico d’eccellenza. Lo confermano oltre alla nascita, per la prima volta in Italia, di un cucciolo di okapi, l’arrivo in visita, nei mesi centrale dell’estate, di un gran numero di italiani e stranieri.

Quanto al nuovo nato, non si sa ancora se si tratti di un maschio o di una femmina. Per questo non ha ancora un nome, che verrà scelto una volta determinato il sesso e che sarà legato a quello di un campione dello sport. La baby zebra è infatti fratello o sorella di Gimbo, il maschio nato lo scorso anno poco dopo le Olimpiadi di Tokyo e chiamato così proprio in onore di Gianmarco Tamberi, la stella del salto in alto che ha riportato la medaglia d’oro olimpica nel capoluogo marchigiano 65 anni dopo Liano Rossini, atleta del tiro a volo e medagliato a Melbourne ’56 e Roma ’60.

Foto: Parco Zoo Falconara

Anche il nuovo arrivato appartiene alla specie Equus quagga, come tutti gli altri esemplari ospiti del Parco, ed è caratterizzato dal manto a larghe strisce bianche e nere con zone d’ombra tendenti al marrone che si estendono anche sul ventre. La disposizione delle strisce è proprio la particolarità di questa specie: è unica per ogni animale, proprio come le nostre impronte digitali, ed è la caratteristica che consente alla mamma di riconoscere il proprio piccolo.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche