Esiste un pesce arcobaleno: nasce femmina e diventa maschio  

Alessio Pagani | mercoledì 23 novembre, 2022

Scoperto nei mari delle Maldive. Si tratta di una specie di labro capace di cambiare aspetto e sesso con l'età.

I biologi lo hanno scoperto nei mari delle Maldive. Si tratta del “labro fatato velato di rosa” (nome scientifico Cirrhilabrus finifenmaa), vive nell’Oceano Indiano, a profondità comprese tra i 40 e i 70 metri. Finora era riuscito a “sfuggire” agli occhi degli scienziati perché la specie prospera nelle barriere coralline, caratterizzata dalla bassa penetrazione della luce e, per questo, meno esplorata. Per fotografare e raccogliere campioni gli scienziati, coordinati da Yi-Kai Tea, borsista post-dottorato presso l’Australian Museum Research Institute di Sydney, si sono dovuti servire di una speciale attrezzatura subacquea. Come altre specie di labro anche questa appena scoperta cambia aspetto e sesso con l’età. Gli esemplari iniziano la vita come femmine, ma poi si trasformano, diventando maschi dai colori sgargianti. La scoperta rientra nel progetto della Hope for Reefs della California Academy of Sciences, organizzazione che mira a comprendere e proteggere meglio le barriere coralline del mondo. Appartenente alla famiglia dei labridi, il nuovo pesce delle Maldive è noto anche per cambiare aspetto in età adulta: non solo il sesso, dunque, ma anche la propria colorazione. Mentre gli esemplari giovani sono praticamente indistinguibili, gli adulti presentano tratti unici e sfumature ben delineate. Per questo motivo, come ha affermato il curatore della California Academy of Sciences Luiz Rocha, «è stato a lungo confuso con un’altra specie simile».

Si tratta del Cirrhilabrus rubrisquamis o labro fatato dal velluto rosso scoperto anni fa nell’arcipelago di Chagos. Solo grazie a un’analisi genetica, cui si sono aggiunte quelle della spina e delle pinne dorsali, oltre che delle squame, è stato possibile identificarlo come una specie nuova. Un passaggio fondamentale perché, come hanno confermato gli scienziati, «aiuterà a salvaguardare il mondo sottomarino». Il labro fatato velato di rosa è, infatti, già vittima del commercio illegale. Sorte purtroppo comune a diversi altri esemplari che vivono nell’Oceano Indiano. Da qui l’esigenza di proteggere il suo ambiente, scientificamente definito come «zona crepuscolare delle Maldive». Un’area corallina che si dispiega tra 50 e 150 metri di profondità, fornendo luoghi sicuri per la vita dei pesci. «Scendere lì sotto è come entrare in un altro mondo», ha concluso Rocha «Ci sono meno coralli e alghe per via della mancanza di luce, quindi anche la comunità ittica è diversa». Ma non meno spettacolare. 

(Foto d’apertura: @scienzenotizie)

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche