Chi accudirà ora i cani della regina Elisabetta?

Alessio Pagani | domenica 18 settembre, 2022

Sono quattro - due corgi, un dorgi e un cocker spaniel – e sono rimasti senza l'amata padrona. Ma non staranno certo soli: a prendersi cura di loro penseranno il terzogenito della regina, Andrea, la sua ex moglie Sarah Ferguson e la sarta del cuore di sua Maestà.

Candy, la più anziana dei suoi cani, è stata con lei fino alla fine. Erano inseparabili e così sono rimaste fino all’ultimo. Una accanto all’altra. È l’ultima dorgi della sua dinastia. L’ultimo esemplare che la regina Elisabetta aveva allevato personalmente, frutto dell’incrocio tra un bassotto e un corgi. Ma non era il solo quattrozampe a far compagnia alla monarca nel castello scozzese di Barmoral, la residenza in cui si è spenta lo scorso 8 settembre. Negli ultimi due anni, infatti, nonostante l’annuncio fatto da sua Maestà di non volere altri cani, erano entrati nella sua vita due nuovi corgi, Muick e Sandy, e una cocker spaniel pluripremiata per la sua bellezza, Lissy (chiamata così in onore della regina).

Una famiglia nella famiglia che aveva saputo trovare il proprio equilibrio. Al punto da far coniare allo staff e ai familiari di Elisabetta una frase che identificava il rapporto della sovrana con i suoi quattro zampe. Definito “il meccanismo del cane”, rappresentava quell’insieme di effetti benefici, soprattutto calmanti, che il piccolo branco aveva su di lei. «Se la situazione diventava troppo difficile, a volte si allontanava per portare fuori i cani», ha scritto Penny Junor, autrice di “All the Queen’s Corgis”. «Si dice», continua la scrittrice, «che il principe Andrea abbia impiegato tre settimane per combattere contro queste improvvise passeggiate con i cani, riuscendo poi a infilarsi per dire alla madre che il suo matrimonio con Sarah Ferguson era nei guai».  

Da appassionato cinofilo, però, il terzogenito – forse il figlio preferito di Sua Maestà, nonostante gli scandali che negli ultimi anni l’hanno allontanato dai ruoli ufficiali – si è sempre guardato dall’intromettersi in questa relazione speciale. Anzi, tutto fa pensare che sarà proprio lui a sostituire la madre nel compito di prendersi cura dei quattro cani. D’altronde sono stati proprio lui e la sua famiglia a regalare a Elisabetta gli ultimi cuccioli, Muick (che prende il nome dal parco preferito dalla regina nella zona del castello di Balmoral) e Sandy, nati dopo la morte dell’amato marito Filippo nel 2021. Un dono meraviglioso, ma che la regina aveva accettato con una clausola specifica: che venissero poi accuditi da chi glieli stava regalando «per non lasciarne solo nessuno».  

Così quasi certamente la famiglia del principe Andrea adotterà anche Candy e la giovane cocker Lissy, ma se questo non dovesse accadere sarà certamente un membro dello staff a prendersene cura. Secondo Penny Junor, interpellata sull’argomento dalla stampa anglosassone, l’identikit sarà quello di una collaboratrice di lunga data della famiglia reale, che li conosce e si è già occupata degli animali del casato per decenni. «La cura dei cani è stata talvolta affidata alla fidata sarta, assistente e autentico braccio destro della regina, Angela Kelly, o al suo assistente Paul Whybrew», conferma Junor, «e tutto fa pensare che sarà lei a dividersi questo compito con Andrea e i suoi familiari». Tenendo ben saldo un punto, su cui Elisabetta non avrebbe mai consentito tentennamenti. Ciò che più conta, infatti, deve essere il benessere dei suoi cani.   

(Foto d’apertura: @foxandbugtoys)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche