Charlene di Monaco, dal canile un appello per i cani abbandonati

Alessio Pagani | lunedì 24 ottobre, 2022

Da neo presidentessa della Società di protezione animali del Principato, la sovrana vive il suo impegno in prima linea. Perché il suo amore per gli animali non è di facciata.

Quando è stata nominata presidentessa della Società per la protezione animali monegasca molti pensavano a un incarico di rappresentanza. Non certo di vederla in prima linea tra i box di un canile. Eppure Charlene di Monaco, che del suo amore per gli animali non ha mai fatto mistero, è proprio una donna d’azione. Così, giorno dopo giorno, vive questo suo nuovo impegno in modo più che concreto. A settembre, per esempio, ha partecipato alla posa della prima pietra di una nuova struttura che, se tutto andrà secondo programmi, dovrebbe aprire nel 2023 nella vicina Peille. Nel frattempo, nelle scorse ore, è andata a visitare il rifugio di Eze dove vengono ospitati una dozzina di cani e una quindicina di gatti in attesa di trovare una nuova famiglia. «Vi chiedo di supportare la SPA locale o il rifugio per animali vicino a voi», ha scritto Charlene sui suoi social. «Vi ringrazio con tutto il cuore». 

Parole cui la principessa ha sempre fatto seguire i fatti. Basta ricordare che a marzo 2021, quando ha iniziato a soffrire di una grave infezione otorinolaringoiatrica, si trovava in Sudafrica proprio per promuovere un progetto contro il bracconaggio dei rinoceronti. È questo il settore in cui è impegnata da più tempo attraverso la sua Fondazione, ma la si vede spesso in prima fila anche nel sostegno delle iniziative realizzate con la South African SPA, la Thanda Foundation e la Kevin Richardson Foundation, sempre con l’obiettivo di tutelare questi grandi erbivori della savana, minacciati dal bracconaggio. Da settembre, invece, la sua priorità sono i cani e gatti soccorsi nel Principato. Dopo la lunga malattia che l’ha costretta a restare a lungo lontana da casa e dalla famiglia, Charlene, infatti, è rientrata a Monaco a piccoli passi, ma prendendo decisamente posizione in favore degli animali più sfortunati.   

(Foto d’apertura: @hshprincesscharlene)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche