Altro che calcio, in Qatar impazziscono per la Coppa del mondo dei cammelli  

Alessio Pagani | martedì 6 dicembre, 2022

A trionfare, nei giorni scorsi, è stato Nazaa’a. Severissimi i controlli antifrode. Gli organizzatori: «Dobbiamo controllare che nessuno usi botox e filler per ritoccare gli animali».

Non solo i Mondiali. Il Qatar ha ospitato anche un altro grande evento iridato, il Camel Mzayen World Cup, concorso di bellezza che ha visto sfilare i migliori cammelli del Pianeta. Gli esemplari sono arrivati, infatti, da tutti i Paesi del Golfo per farsi valutare. «Una sorta di Coppa del mondo di bellezza per cammelli», ha spiegato Hamad Jaber al-Athba, presidente del club Qatar Camel Mzayen, solerte nello spiegare anche alla stampa internazionale i criteri, severissimi, di valutazioe. «Le caratteristiche per definire la bellezza di un cammello differiscono da un gruppo all’altro. Per esempio, i cammelli neri vengono giudicati in base alle dimensioni del corpo e della testa e alla posizione delle orecchie», ha precisato al-Athba. Criteri rigidi, perché «cerchiamo le giuste caratteristiche e le orecchie dovrebbero essere abbassate, non dritte», ha spiegato l’organizzatore, sottolineando che viene valutato anche «il modo in cui la bocca è curva». 

A trionfare è stato Nazaa’a, il cammello più bello del mondo. Uscito vincitore dopo l’attento esame dei giudici che valutano, fotografano e votano. Tutto viene analizzato: naso, labbra, lunghezza del collo, testa, belle gambe, posizione della gobba. Anche per evitare che qualcuno possa imbrogliare. Perché la cosa singolare è che sembra sia molto diffuso sottoporre i cammelli a botox, iniezioni di acido ialuronico e silicone soprattutto per gonfiare le labbra e le orecchie. «Succede spesso che i proprietari ricorrano a questi trucchi», spiegano dall’organizzazione, «ma noi lo sappiamo e così prima di essere esaminati dai giudici che ne guardano la bellezza, i cammelli vengono visitati accuratamente dai veterinari». Esame pienamente superato da parte di Nazaa’a, bello e naturale. E ormai decisamente famoso. «Una sorta di Cristiano Ronaldo», commenta la famiglia rimanendo in tema calcistico. E mentre il pallone prosegue verso la fase finale del torneo, Nazaa’a e gli altri super cammelli hanno iniziato finalmente a godersi il meritato riposo.  

(Foto d’apertura: @zeit)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche