A Los Angeles è nata una super giraffina

Alessio Pagani | lunedì 9 maggio, 2022

Due metri d’altezza e oltre 80 chilogrammi di peso per l’ultima nata nella struttura californiana, rappresentante di una specie ormai minacciata in natura.

Appena nata è già alta più di due metri. Misura notevole anche per questa cucciola di giraffa Masai, venuta al mondo, nei giorni scorsi, dopo una gestazione di 16 mesi allo zoo di Los Angeles. Figlia di mamma Zainabu e papà Philip, entrambi di 10 anni, la piccola è in perfetta condizioni di salute. E lo dimostrano proprio le dimensioni, non proprio contenute: oltre 80 chilogrammi di peso, per 2 metri e 2 centimetri. «Statura che la rende la giraffa neonata più grande tra quelle venute alla luce nel nostro programma di conservazione della specie», fanno sapere dal parco californiano. «Record a parte, ogni nascita di giraffa che abbiamo avuto allo zoo di Los Angeles è stata eccitante», sottolinea  Mike Bona, responsabile della custodia degli animali. «Lavoro con questi erbivori dal 2005 e devo dire che Zainabu è stata fin da subito una madre meravigliosa: sapeva esattamente cosa doveva fare quando è iniziato il suo travaglio. Sono entusiasta di questa nuova arrivata che rappresenta la sua specie in via di estinzione». Le giraffe Masai, infatti, famose per le loro macchie sul mantello dal margine seghettato –  uniche per ogni esemplare – sono infatti fortemente a rischio. Al punto che sono considerate in pericolo dall’Unione internazionale per la conservazione e la natura (IUCN), visto che libere ne restano meno di 35mila, concentrate nell’Africa orientale, in particolare nel Kenya meridionale e nella Tanzania settentrionale, dove continuano a soffrire la perdita e frammentazione dell’habitat, la caccia illegale e alcune malattie. Ecco perché gli zoo lavorano per conservare animali dalle caratteristiche genetiche sane.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: