Al Bioparco arrivano ghiaccioli e docce per resistere alla canicola

Alessio Pagani | mercoledì 13 luglio, 2022

Il caldo infernale si combatte con l’inventiva al Giardino zoologico di Roma e allo zoo di Torino: snack refrigeranti per gli animali, giochi in acqua e docce per rinfrescarsi dalle temperature tropicali di queste settimane.

Estate fa rima con caldo. Caldo torrido e anomalo in questo periodo. Troppo, non solo per gli esseri umani perché anche gli animali soffrono, e non poco. Ecco che occorre allora trovare uno stratagemma per combattere la canicola. Una richiesta a cui lo staff dello zoo di Roma negli scorsi giorni, di fronte alle alte temperature sempre in ascesa, ha cercato di dare risposta a modo suo, escogitando una serie di stratagemmi su misura per i suoi ospiti. Perché è anche con l’inventiva che si possono mitigare gli effetti di un clima sempre più bollente.

A Samantha e Boomer, la coppia di otarie della California, ad esempio, i guardiani hanno lanciato in acqua grandi ghiaccioli ripieni di pesce. Stesso regalo, ma con farcitura di carne, invece per Tila e Kasih, la coppia di tigri di Sumatra, mentre il gruppo di macachi del Giappone ha a disposizione una piscina dove si bagna allegramente facendo tuffi dai tronchi; tra un’evoluzione acquatica e l’altra, anche loro ricevono gelati a base di frutta fresca di stagione. Il caldo, però, non lo si combatte solo con il cibo: a Sofia, un elefante asiatico – che già aveva provato a cercare refrigerio con tecniche personalissime, rotolandosi prima nel fango per poi spruzzarsi di sabbia e terra con la proboscide – sono state messe a disposizione docce fredde e una grande vasca da bagno. Analoga la strategia adottata dallo zoo di Torino. I guardiani che si prendono cura degli animali della struttura hanno infatti deciso di distribuire degli speciali ghiaccioli agli animali del parco. Ovviamente, tenendo conto dei diversi sapori del cibo.

(Foto: Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche