Quando la dieta speciale diventa una cura

Elisabetta Scaglia, Medico veterinario | giovedì 14 aprile, 2022

Spesso i veterinari suggeriscono come parte della terapia medica regimi alimentari mirati alla cura o alla prevenzione di una determinata patologia o al trattamento di specifici disturbi.

Quando i nostri cani e i nostri gatti hanno problemi di salute, come parte della terapia medica ci può essere consigliato un cambio di alimentazione, mirato all’utilizzo di diete specifiche. Questo succede anche quando vogliamo semplicemente migliorare alcuni aspetti della gestione del nostro animale domestico (ad esempio diminuire il peso se tende a essere un po’ eccessivo o migliorare lo stato della cute e del pelo) e chiediamo consiglio al nostro veterinario di fiducia. Esistono di fatto alimenti, cosiddetti “medicati”, che sono appositamente studiati per far parte della cura di una patologia, della sua prevenzione o del trattamento di disturbi quali appunto il sovrappeso. In alcuni casi la dieta rappresenta la principale se non unica soluzione al trattamento del problema clinico presente. 

Vengono prescritte anche per i gatti

Nei cani con problemi dermatologici, ad esempio, le diete ipoallergeniche sono fondamentali per migliorare segni clinici e prevenire le nuove manifestazioni, specie nei soggetti con intolleranze alimentari, ma più in generale ove ci sia un’alterazione dell’integrità della cute. Un altro esempio di dieta medicata molto utilizzata, questa volta nel gatto, è quella destinata ai disturbi delle basse vie urinarie: alcuni gatti tendono a formare, all’interno delle urine, cristalli microscopici che possono causare infiammazioni croniche o, aggregandosi tra loro, calcoli o addirittura ostruzioni a livello uretrale. La dieta è una terapia fondamentale per la cura e la prevenzione di recidive perché agisce sia sciogliendo i cristalli già presenti sia impedendo la formazione di nuovi. Altre diete vengono usate come supporto o come primo step nella terapia di alcune patologie, specialmente di tipo cronico. Un altro esempio è l’insufficienza renale cronica nei gatti anziani, patologia che viene tenuta sotto controllo con una dieta a basso contenuto di sodio e con fonti proteiche nobili e controllate.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: