Meglio il cibo secco o umido per i nostri animali?

Elisabetta Scaglia, Medico veterinario | sabato 21 maggio, 2022
Meglio il cibo secco o umido per i nostri animali?

Se ti stai chiedendo se per l’alimentazione del tuo cane o gatto sia meglio il cibo secco o quello umido, sappi che dal punto di vista nutrizionale, si equivalgono. L’umido di solito è più apprezzato ma deperisce più facilmente del secco e, poiché contiene molta più acqua, richiede quantitativi maggiori per fornire la stessa energia del cibo secco per cani.

Gli alimenti commerciali di cani e gatti sono presenti in commercio in due formulazioni: secco e umido. Il cibo secco è rappresentato dalle crocchette, di forme e dimensioni diverse a seconda della taglia dell’animale e delle esigenze specifiche per cui è stato creato quel particolare alimento (se ad esempio si vuole favorire l’azione abrasiva del cibo allo scopo di favorire la pulizia dentale si utilizzerà una crocchetta abbastanza grande da dover essere masticata senza essere ingerita intera). Il cibo umido si presenta invece sotto forma di bocconcini, paté, straccetti o mousse. 

Il cibo umido fa male ai cani?

Dal punto di vista nutrizionale le caratteristiche di cibo umido e secco sono le stesse, ciò che cambia è fondamentalmente la quantità di acqua contenuta nell’alimento: il cibo secco ha un livello di umidità molto basso, che raggiunge al massimo il 12%, mentre il cibo umido contiene circa l’80% di acqua. Ciò comporta che, in termini di quantitativo energetico dell’alimento, i valori siano inferiori nei cibi umidi, e quindi la razione giornaliera debba essere maggiore rispetto al secco: non ci si deve stupire quindi se per un cane adulto la dose consigliata sia di numerose bustine o scatolette al giorno. Il cibo umido, se di buona qualità, non fa male agli animali, a patto che ci si ricordi di somministrarne le quantità giuste.

Cibo secco per cani medi e grandi

Nei cani di taglia media e grande il cibo umido è meno utilizzato, sia per una questione di quantità da somministrare che di costi. Il cibo secco è solitamente più appetibile per la maggior parte degli animali; per renderlo ancora più apprezzabile si può diluire con dell’acqua tiepida, che ne favorisce la diffusione dell’odore. Non dimentichiamo che i nostri animali, i gatti in particolare, mangiano in base all’olfatto: ciò che conta, quindi, non è l’aspetto del cibo, ma il suo profumo. Lo svantaggio del cibo umido è la facile deperibilità una volta aperta la confezione; il cibo secco ha una maggiore durata e conservabilità e resta molto più maneggevole e meno sporchevole, specie se usato durante  gli spostamenti. Per questo motivo, quando ci si chiede se sia meglio in cibo secco o quello umido, molte persone tendono a preferire il primo.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: