I pasti del cane anziano

Sara Bovio | martedì 12 aprile, 2022

Con l’avanzare dell’età è consigliabile offrire al proprio pet pasti più leggeri e digeribili. È importante anche nutrirlo con prodotti specifici per prevenire lo sviluppo di patologie.  

Un cane diventa anziano a seconda della sua taglia. Quando invecchia, la sua alimentazione va cambiata e curata in modo specifico. Il suo metabolismo rallenta e di conseguenza le porzioni dei pasti vanno ridotte in modo da non appesantire troppo organi come reni, intestino e apparato digerente. Questo risulta utile anche ad evitare che vada incontro a disturbi come l’obesità, che potrebbe provocare, per esempio, l’artrosi, una patologia di facile riscontro nel cane anziano. Per favorire la digestione è consigliabile anche aumentare il numero dei pasti a tre al giorno ma sempre tenendo conto del fatto che le abitudini alimentari dell’animale vanno cambiate in modo graduale.

Tacchino, pesce e pollo

Per riempire la ciotola meglio scegliere prodotti specifici altamente digeribili formulati per i cani in là con gli anni. Tra questi troviamo ad esempio i cibi pronti mono-proteici cioè preparati con l’uso di una sola fonte proteica (solitamente carne di pollo, tacchino o pesce). 

Il cane anziano può soffrire di stitichezza e quindi è importante che nella sua dieta non manchino le fibreutili anche ad abbassare il valore di trigliceridi e colesterolo contribuire a eliminare le tossine. Le fibre hanno inoltre un effetto saziante che contribuisce a tenere sotto controllo il peso del cane. In commercio si trova un’ampia scelta di prodotti specifici arricchiti con crusca di grano, riso, verdure cotte come piselli e carote.

L’alimentazione per il cane anziano può essere umida o secca: l’ideale sarebbe alternarle in modo che il cane sia più invogliato a mangiare e sia ben idratato. Non deve mai mancare acqua pulita in abbondanza, importante per migliorare la funzionalità intestinale ed evitare la disidratazione. 

Una cattiva alimentazione in età avanzata potrebbe favorire lo sviluppo di patologie come l’insufficienza renale. I problemi renali potrebbero manifestarsi con inappetenza e dimagrimento importante: in questo caso sarà necessario l’intervento del veterinario che saprà consigliare una dieta specifica.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: