I falsi miti sull’alimentazione del cane

Elisabetta Scaglia, Medico veterinario | lunedì 13 giugno, 2022

Sono tanti i miti da sfatare sull’alimentazione del cane. È bene fare chiarezza perché alcuni di questi potrebbero anche favorire la nascita di problemi di salute nei nostri amici a quattro zampe.

Ormai si sa, il cibo riveste un ruolo fondamentale nella salute nostra e dei nostri amici a quattro zampe. La nutrizione animale è parte integrante della medicina veterinaria; nonostante questo, i falsi miti legati all’alimentazione del cane resistono ancora e sono difficili da estirpare. Di seguito riportiamo i più comuni.

Il cane deve mangiare una sola volta al giorno

Nulla di più falso e per diversi motivi! Intanto perché in questo modo arriverebbe con molto appetito al pasto (immaginiamoci noi, a mangiare ogni 24 ore!), mangerebbe voracemente rischiando difficoltà di digestione o rigurgito; il digiuno prolungato del cane aumenta l’acidità gastrica favorendo gastriti e vomito e, infine, nei cani di taglia grande, il pasto singolo è uno dei fattori che predispone alla dilatazione-torsione gastrica.

Il cane deve digiunare una volta a settimana

Non c’è nessuna evidenza scientifica a supporto di questa tesi, che è svantaggiosa per la salute psicofisica del cane. Non è vero che il cane dovrebbe digiunare una volta a settimana, anzi! La sua alimentazione dovrebbe essere bilanciata e regolare.

Il cane ha bisogno di un’alimentazione varia

L’aspetto del cibo, tanto importante per noi, non interessa il cane, così come l’idea di dover cambiare sapori a ogni pasto. Se ciò che il cane mangia lo soddisfa, a livello olfattivo soprattutto, tornerà a mangiarlo ogni giorno senza problemi. Non è vero, quindi, che il cane ha bisogno di variare alimentazione… a patto che questa soddisfi tutte le sue esigenze nutritive!

Il cane ha bisogno integratori per avere il pelo lucido

Un’alimentazione bilanciata, commerciale o casalinga, contiene tutto ciò di cui il nostro cane ha bisogno, comprese le sostanze che contribuiscono alla salute di cute e pelo. Meglio evitare gli integratori, quindi, soprattutto quelli che promettono tali risultati!

Aggiungere calcio al cibo del cucciolo aiuta lo sviluppo delle ossa

Aggiungere calcio alla dieta di un cane cucciolo non solo non serve a favorire lo sviluppo delle ossa, ma è anche pericoloso! Questo perché la maggior parte dei problemi osteoarticolari del periodo dell’accrescimento sono dovuti non tanto a una carenza, quanto a un eccesso di calcio. Il corretto bilanciamento di sostanze come calcio e fosforo nell’alimentazione del cucciolo, quindi, è fondamentale.

In caso di dubbi sull’alimentazione del cane, la regola è di affidarsi al proprio veterinario di fiducia anche per saper distinguere le buone norme dai falsi miti.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: