Dieta del cane: come alimentarlo correttamente? 

Sara Bovio | mercoledì 6 luglio, 2022

La dieta del cane deve essere sicura, completa e bilanciata. Se possiede tutte queste caratteristiche, l’alimentazione diventa anche un ottimo strumento di prevenzione nei confronti di tante patologie.

Per comprendere cosa significa alimentare il proprio cane con una dieta corretta occorre chiedersi in primo luogo quali siano le caratteristiche che deve possedere il cibo che diamo ai nostri pet.

Da dove partire per costruire la dieta del nostro cane

La dieta per i nostri cani deve essere in primo luogo sicura, cioè non deve contenere sostanze tossiche o pericolose. Deve essere completa, ossia deve contenere in giusta quantità tutti i nutrienti. È importante, inoltre, che gli alimenti che offriamo ai nostri animali siano adatti a essere digeriti e assorbiti dal loro intestino e ovviamente che siano appetibili, cioè gradevoli per il loro gusto. Infine, la dieta deve essere bilanciata, vale a dire contenere i giusti micronutrienti nelle giuste quantità. Attenzione, però, a dare per scontato che alcuni alimenti sicuri per noi lo siano anche per loro. L’uva, ad esempio, può essere altamente tossica per i nostri amici animali, come pure i pomodori e molti altri alimenti.

Dieta casalinga per il cane: cosa evitare?

Nonostante i cani si siano abituati a una dieta pressoché onnivora, nascono comunque come carnivori, così come lo sono i gatti. Di conseguenza, la classica dieta casalinga per il cane, a base di pasta o pane, con un po’ di sugo di pomodoro, olio e formaggio, o magari quando capita degli scarti della nostra tavola, non rispetta nessuna delle caratteristiche elencate.In linea generale, gli alimenti industriali per cani e gatti, se di buona qualità, rispettano i requisiti visti sopra.

Infine, non va dimenticato che la dieta può diventare mezzo di prevenzione per tante e diverse patologie e, nella maggior parte dei casi, può migliorare la situazione quando una patologia si è già manifestata. La dieta del cane, inoltre, deve essere personalizzata perché ogni individuo ha caratteristiche metaboliche ed esigenze nutrizionali differenti.

Da ricordare anche che i gatti sono carnivori obbligati, con proprie necessità. Cani e gatti, quindi, non devono essere nutriti con gli stessi cibi perché avranno gusti, preferenze e capacità digestive differenti.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: